Castellammare del Golfo

Un anfiteatro sul mare, Castellammare del Golfo, che, come già annuncia il suo nome, si affaccia sull’omonimo golfo, il più grande della Sicilia.
Il suo imponente Castello, arabo-normanno, ne è il simbolo indiscusso, le sue belle scalinate regalano scorci affascinanti, gli alti bastioni sovrastano il porto mentre bellissime chiese svettano sopra il tessuto urbano. Una città, dove ogni angolo, racconta qualcosa del suo florido passato.

Panoramica su Castellammare del Golfo

Castellammare si trova a 10 chilometri dall’ingresso Sud della Riserva Naturale Orientata dallo Zingaro.

Nata come porto commerciale dell’antica Segesta, continuò ad esserlo per i fenici e poi per i  romani, ma anche se la sua storia affonda le radici nella Sicilia più antica, Castellammare, oggi, è una città giovane e dall’atmosfera frizzante, soprattutto in estate.
Lasciatevi coinvolgere dalla movida che si svolge a due passi dal mare, tra ristoranti e locali notturni, pub e caffè, musica e profumo di salsedine.
Proprio in questo straordinario salotto della città, viene organizzato un evento molto suggestivo, la Rievocazione storica del miracolo della Madonna del Soccorso, che mise in fuga nel 1718 le nemiche navi inglesi. Nella giornata del  13 luglio, un fantastico gioco sul mare, di luci e fuochi pirotecnici, si ripete ogni due anni conquistando tutti.

Cosa vedere a Castellammare del Golfo

Cuore della città il porto, da cui si ammira il pittoresco tessuto urbano ad anfiteatro. Qui si trova l’affascinante ed imponente Castello, oggi polo museale.
Fortemente suggestivo nell’aspetto con la torre dell’artiglieria e il bel portale tardo-gotico è presente al suo interno una straordinaria scala a chiocciola medievale. Il Polo museale è diviso in sezioni dedicate all’archeologia,  alle attività marinare, alla Madonna del Soccorso e ai diversi Film e Spot  che hanno visto questi luoghi scelti come location.
Numerose sono le scalinate che dal porto raggiungono le zone più alte della città, la più caratteristica è quella che da Porta Marina giunge Piazza Castello, ricca di fantastici scorci sul mare.
Dedicate qualche momento alla visita della Chiesa Madre di Castellammare del Golfo del 1500, completata in stile barocco intorno al 1727 e dedicata alla Patrona della Città, la Madonna del Soccorso.

I faraglioni di Scopello e l’antica tonnara

Oltre il promontorio a ovest, che separa la città dai Faraglioni di Scopello, scoprirete una costa ricca di sorprese, lingue di sabbia bordate di pini, scorci di mare scenografici, torri solitarie, rupi coperte di fichidindia e insenature che si aprono nella roccia. Ed il mare azzurro, una cornice sotto di voi. Luoghi magici.
Non perdetevi la vista di Castellammare del Golfo dal Belvedere, fermatevi nel delizioso Borgo di Scopello per gustare il famoso Pane Cunzato e non dimenticate una foto dei Faraglioni della Tonnara, location di Ocean’s Eleven.

Ancora qualche chilometro e vi ritroverete nella meravigliosa Riserva dello Zingaro (lato Sud) da cui partono sentieri percorribili soltanto a piedi.

Scordatevi il rumore delle auto ed il caos delle città…qui inizia il paradiso!

Dal porto di Castellammare partono, ogni giorno, numerose escursioni in barca per la Riserva dello Zingaro, ma è possibile anche noleggiare un gommone per visitare la costa autonomamente.

Il pittoresco porticciolo di Castellammare del Golfo




EnglishItalian
× Ciao, come posso aiutarti?